Quantcast

Allevamento Labrador Retriever, riconosciuto da ENCI e FCI 

Facebook Twitter Gplus YouTube E-mail RSS
formats

Lo standard del Labrador Retriever – 7 – Comportamento e carattere: “che sa adattarsi”

Concludiamo, con questo post, il commento al paragrafo comportamento e carattere dello standard del labrador retriever.

COMPORTAMENTO-CARATTERE:

Di buon temperamento, molto agile. Fiuto eccellente, presa morbida, grande passione per l’acqua. Compagno devoto, che sa adattarsi. Intelligente, appassionato e disponibile, con gran desiderio di essere gradito. Di natura gentile, non è mai aggressivo o inopportunamente timido.

compagno devoto

qui le immagini parlano meglio delle parole:

Labrador con un bambino

un fedele compagno con cui crescere…

Labrador con anziano

… e con cui invecchiare

…che sa adattarsi…

Probabilmente il labrador è il cane più versatile in assoluto: può fare il cane guida per ipo-vedenti, l’aiutante per persone sorde, quando occorre segnalare che un bambino, piange, che suona il telefono o il campanello di casa (questi cani sono detti, nei paesi anglosassoni hearing dogs); il labrador è un eccellente aiutante per molte forme di disabilità, può aiutare la cura di bambini autistici, si adatta a molti protocolli di pet therapy.

Un eccezionale labrador, aiutante di un ufficiale invalido, reduce dalla guerra del golfo, è stato Endal, in grado persino di prelevare dando da uno sportello bancomat

Il labrador Endal preleva danaro da uno sportello bancomat

Il labrador Endal preleva danaro da uno sportello bancomat

Il labrador è un valido collaboratore delle forze di polizia e dell’esercito nella ricerca di sostanze stupefacenti, di denaro, di esplosivi.

L’agilità e il fiuto gli consentono di essere usato nell’area della protezione civile, per la ricerca di persone in superficie o sepolte, da neve o da macerie: può essere addestrato per la ricerca di cadaveri.

Infine il labrador è un ottimo cane bagnino.

Per non parlare di alcune simpatiche funzioni domestiche: facilmente addestrabile, grazie alla sua presa morbida, il labrador può portarci di tutto, dal giornale…

labrador giornalaio

labrador giornalaio

a una buona birra.

Il labrador non potrebbe fare tutte queste cose se oltre a gran fiuto e passione per l’acqua, non fosse facilmente addestrabile e non avesse un eccellente carattere.

Ma c’è una cosa che il labrador non sa fare?

Sì, questa cosa esiste: il labrador non può fare la guardia: ma non perché ne sia costituzionalmente incapace, ma perché è talmente buono che un malintenzionato può approffitarsi di lui con un biscotto o una carezza. Bisogna tenerne conto e prendere le adeguate precauzioni, per evitare che ci rubino il nostro compagno a 4 zampe.

… con gran desiderio di essere gradito …

Una delle cose più soprendeti che un possessore di labrador scopre via via, è che un labrador non fa le cose perché gli piace farle, ma perché al padrone piace che lui le faccia. Al labrador piace di piacere.

Scriveva giustamente, a proposito del labrador retriever, Charles E. A. Alington, nella sue opera Field Trials and Judging (1929): “Il cane che dà a tutti noi il più grande piacere di esserne il proprietario, di dressarlo o di dirigerlo, è quello che è ansioso di compiacere il suo padrone, e non per solo per il suo divertimento personale” (“The dog which gives us all the greatest pleasure to own, break or handle, is the one which is anxious to please his master, and not out merely for its own amusement”.)

Molto efficaci per comprendere che cos’è un vero labrador, sono le parole di P.R.A Moxon, nel suo libro Gundogs: Training and Field Trials: “Il Labrador, di razza, si può dire rapido ed elegante in azione, senza eguali in acqua e con una “addestrabilità” molto al di sopra quella di altre razze. E una dedizione al padrone che li rende compagni ideali” (“The Labrador, as a breed. can be said to be both fast and stylish in action, unequalled in water and with a “trainabillty” far above that of other breeds. And a devotion to master that makes them ideal companions.”)

Concludiamo questa serie di post sul comportamento e carattere del labrador, con un’ultima citazione delle parole di John e Sandra Halstead, titolari del prestigioso allevamento di labrador da lavoro Drakeshead: “Il temperamento è ciò che è più essenziale nel Labrador. A nostro parere, il labrador dovrebbe avere un carattere gentile, sempre pronto a soddisfare, senza mostrare alcun segno di aggressività; dovrebbe avere un amore connaturale per il riporto e  una abilità naturale per la caccia. Se ha tutte queste qualità, allora è un Labrador“. (“Temperament is the keystone of the Labrador. In our opinion the Labrador should have a kindly nature, always willing to please, shows no sign of aggression, should have an inbuilt love of retrieving and a natural ability to hunt. If it has all these qualities, then it is a Labrador“.)

Home Lo standard del Labrador Retriever Lo standard del Labrador Retriever – 7 – Comportamento e carattere: “che sa adattarsi”