Quantcast

Allevamento Labrador Retriever, riconosciuto da ENCI e FCI 

Facebook Twitter Gplus YouTube E-mail RSS
formats

Lo standard del Labrador Retriever – 2 – Aspetto generale

Esaminiamo ora i primi paragrafi dello standard del labrador retriever: essi ci mettono già in condizione di poter dare una valutazione corretta di un labrador a prima vista.

ASPETTO GENERALE:

Di costruzione robusta, compatto, molto attivo; (il che esclude eccessivo peso corporeo o sostanza); cranio largo; torace e cassa toracica larghi e alti; rene e posteriore larghi e forti.

Di costruzione robusta: è il motivo per cui molti non intenditori pensano che il labrador sia un cane grasso; ci è capitato di incontrare anche persone, talvolta mal consigliate dai loro veterinari, che sotto-alimentano il cane. La larghezza del torace permette al labrador di nuotare meglio, favorendone il galleggiamento.

Regola pratica per tenere in giusta linea il nostro labrador: accarezzando il costato non si devono né poter contare le costole, il cui segno non si deve poter vedere assolutamente, né sentire eccessivi pannelli adiposi, tali da poter quasi separare i tessuti dal costato. La pelle e la muscolatura devono calzare perfettamente sullo scheletro, dando sensazione di compattezza.

Vediamo qui come la giudice e allevatrice Penny Carpanini valuta questo elemento:

Penny Carpanini, titolare dell’allevamento Carpenny, giudica la nostra Quiver

Compatto: un labrador, quando si muove, deve spostarsi com un tutt’uno, senza trascinare il posteriore come un autosnodato trascina il rimorchio: è importante che il rene, ovvero lo spazio tra l’ultima costola e la piega della grassella, sia corto (circa 4 dita). Anche qui c’è il giusto mezzo; sebbene un cane compattissimo sia indubbiamente bello, un po’ di rene non guasta; esso favorisce la corsa del labrador quando deve fare lo slalom tra canne o arbusti alti; nelle femmine un po’ di rene rende più agevole l’allattamento, specialmente se i cuccioli sono numerosi. Abbiamo letto dei giudizi della celebre allevatrice e giudice Ann Taylor (Fabraken), la quale elogiava questo tipo di cane con un po’ di rene (ripetiamo un po’) con l’espressione cane non certamente lungo

…il che esclude eccessivo peso corporeo o sostanza…: purtroppo, specialmente negli U.S.A., si sono selezionati talvolta labrador troppo massicci. Come tra gli umani, il peso eccessivo è un danno per la salute e un handicap per la funzionalità. Un labrador maschio è pronto a 3 anni circa. Certe linee fanno comodo perché il cane può vincere in esposizione prima, ma, poi, a tre-quattro anni, comincia ad appesantirsi, a inarcuare la linea dorsale e,a 5-6 anni, diventare un… bisonte.

…cranio largo; torace e cassa toracica larghi e alti; rene e posteriore larghi e forti: ecco una foto della nostra Blazy per chiarire questi ultimi aspetti

Labrador miele

Ablaze at Notonlyblack

 

Home Lo standard del Labrador Retriever Lo standard del Labrador Retriever – 2 – Aspetto generale