Quantcast

Allevamento Labrador Retriever, riconosciuto da ENCI e FCI 

Facebook Twitter Gplus YouTube E-mail RSS
formats

Lo standard del Labrador Retriever – 10 – Testa: regione del muso: il muso del labrador

Dopo aver preso in esame il tartufo del labrador, vediamo ora come deve essere il muso del labrador secondo lo standard del labrador retriever:

REGIONE DEL MUSO

[…]

Muso: potente, non appuntito.

muzzle labrador

Corrette dimensioni del muso di un labrador – Notonlyblack Join the Joy

La descrizione del muso, da parte dello standard, in sé è molto scarna: personalmente ci auguriamo, in una prossima revisione, ulteriori precisazioni da parte degli esperti scelti dalla FCI. Chiediamo allora aiuto a Mary Roslin Williams, con le sue preziose note sullo standard. Quanto ella afferma riassume il meglio della tradizione dell’allevamento inglese del labrador retriever.

Mi piace un muso abbastanza lungo, senza labbra abbondanti o che intralcino nel riporto; e mi piace un muso leggermente curvo visto di lato, né troppo quadrato come uno foxhound né di forma troppo sagomata come la prua di una canoa. Io preferisco i miei musi ampi, piuttosto che profondi, anche se in nessun modo ammetterò un muso debole, di scarsa consistenza, o appuntito, né troppo corto. Non ci deve essere traccia di un cane inglese o di un cane continentale ‘piatto’.

I like a fairly long muzzle without very deep flews or lips which get in the way of the retrieve and I like a slightly curved muzzle seen from the side, neither too square like a foxhound nor shaped too much like the prow of a canoe. I prefer my muzzles to be wide rather than deep, although in no way will I entertain a weak, shallow, or snipey muzzle, nor yet an over-short one. There must be no trace either of an English or Continental ‘dish’. Reaching for the Stars, p. 75.

Anche in questo caso vediamo come lo standard del labrador non è tanto estetico, quanto funzionale: un labrador deve poter fiutare e riportare.

Per poter fiutare serve una buona lunghezza e una buona profondità del muso: a un muso così ampio corrispondono ampie cavità ossee interne (recesso olfattivo), cioè una superficie interna tale da poter ospitare 2.200.000 cellule olfattive (500.000 nell’uomo, 2.000.000 nel pastore tedesco).

Per poter riportare, le labbra non devono essere sviluppate a tal punto da intralciare la presa, e il muso, senza essere troppo appuntito, deve però potersi intrufolale tra i cespugli o anfratti, per recuperare la preda. Un muso leggermente incurvato (slightly curved) permette al labrador di incunearsi con la testa tra la vegetazione per recuperare la selvaggina: la stessa confromazione del muso aiuta il labrador anche a cercare tra le macerie, in caso di interventi di protezione civile.

Vediamo ora alcune foto che mostrano il muso del labrador leggermente incurvato:

muzzle of chocolate labrador

Notonlyblack Indulgence

Questa leggera curvatura deve essere ben marcata anche in un cucciolo di labrador; vediamo due foto molto eloquenti a questo proposito. Queste foto mostrano come deve essere la curvatura del muso, vista di fronte e di lato.

muzzle labrador puppy

muso leggermente curvo visto di lato

muzzle yellow labrador puppy

muso leggermente curvo visto di fronte

Concludiamo queste note proponendo la foto del muso di un Pointer, per capire meglio cosa intende la Williams quando dice che il muso non deve essere a forma di piatto (dish), o troppo quadrato (too square); naturalmente per un Pointer , che deve puntare e non riportare, il muso va benissimo così. L’esemplare dell foto è perfettamente conforme allo standard del Pointer

Il muso del pointer non presenta la leggera curvatura propria del labrador; a differenza del pointer, il muso del labrador non deve essere troppo squadrato (too square)

Arriverderci al prossimo post sullo standard del labrador retriever.

 

Home Lo standard del Labrador Retriever Lo standard del Labrador Retriever – 10 – Testa: regione del muso: il muso del labrador